Sony Walkman, dalle cassette agli MP3: storia di un mito

Il dominio del mercato

Chi non ha mai avuto un lettore targato SONY? Credo che tutti ne abbiano avuto uno e ora staranno pensando che è inconcepibile che un colosso come Sony smetta di produrli. Cerchiamo di capire qual’è stata la causa del fallimento e intanto narrare anche la storia del Walkman.
La sua nascita avviene nel lontano 1979, ed è subito un successo. Grazie alle dimensioni ridotte e alla qualità musicale delle cassette, Walkman diventa l’oggetto più venduto negli anni ’80 ed è facile associare il marchio Sony con Walkman. Con il modello WM-D6C il colosso giapponese ha accontentato tutti: giornalisti, ragazzi e amanti degli stereo. Questo modello permetteva una resa sonora uguale a quella degli apparecchi da casa, ma in dimensioni ridotte. La vera follia arrivo, però, con gli anni ’90 e la creazione del modello WM-22. Grazie al suo basso prezzo e qualità eccelse, questo Walkman divenne subito un successo tra i giovani.

La lunga scivolata

Mentre le altre marche si occupavano dei formati più convenienti e al passo con i tempi, Sony continuava a costruire Walkman. Con i lettori CD, i Walkman continuavano a vendere ma era chiaro ormai che il mercato non era più monopolizzato da una sola casa produttrice. Altre marche sfornavano dei lettori di buona qualità a prezzi più aggressivi e le persone preferivano risparmiare e perdere un po’ di qualità.
La vera sconfitta, arrivo con uno dei progetti più fallimentari: i MiniDisc e un nuovo complicato formato denominato ATRAC. Con un reparto marketing davvero debole e senza un’adeguata pubblicità, questi formati fallirono presto e il colosso giapponese perse completamente il dominio sul formato audio portatile. Questo segnò l’arrivo di un altro colosso, Apple: il distributore degli iPod e iPhone.

Dopo anni di sfortune, Sony si lancia verso la rimonta con un formato utilizzato da tutti: MP3.
Nel 2004 esce un Walkman capace di riprodurre anche i file MP3, senza riscuotere grande successo. Le cose incominciano a cambiare nel 2005, quando escono i primi e veri lettori MP3, capaci di riprodurre file MP3, sintonizzare la radio e dotati di un design accattivante. Nello stesso anno, per rilanciare il marchio, Sony lancia sul mercato dei modelli di Sony-Ericsson con il sistema Walkman incorporato.
Purtroppo, niente è servito per ristabilire il dominio giapponese sul mercato e, nel 2010, Sony pose fine alla distribuzione e produzione del settore Walkman.

 

Link originale: http://www.gli-esperti.it/article-361550-sony-walkman-dalle-cassette-agli-mp3-storia-di-un-mito.html

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: